Web Marketing, Siti Internet e Social Network

5 motivi per passare all’Inbound Marketing

14 Mar
2017

Cosa abbiamo imparato all’evento di Inbound Strategies per migliorare il tuo business online:

 

Attrarre

 

Una buona strategia di inbound marketing si costruisce con le relazioni, è un do ut des.

Se vuoi ottenere qualcosa dall’utente (una richiesta di contatto, un acquisto, una recensione…) devi offrirgli qualcosa di utile in cambio:

  • una guida gratuita
  • un ebook
  • uno sconto

Questo perché siamo tutti un po’ diffidenti quando si tratta di dare informazioni sensibili: dove sta la fregatura? Cosa ci guadagno?

 

 

Il problema nasce quando devi convincerli ad acquistare qualcosa di complesso:

  • un impianto fotovoltaico
  • una stampante multifunzione
  • una consulenza commerciale

Ecco che il percorso di acquisto diventa lungo e tortuoso!

Consiglio per attrarre i clienti: proponi contenuti utili e interessanti che mostrano i vantaggi del tuo prodotto/servizio. La vendita diretta non esiste!

 

Convertire

 

La conversione è quando un visitatore si trasforma in un potenziale cliente. Fantastico! Ma come faccio a capire se un contenuto è in grado di convertire o meno?

Secondo Valentina Turchetti, anche l’occhio vuole la sua parte. Quando pubblichi un contenuto sui social, non dimenticarti mai di:

  • usare una call to action chiara (“Scopri il Catalogo”, “Compra Adesso”)
  • mettere il link (possibilmente abbreviato!) alla landing page
  • usare una foto o un video accattivante

 

Consiglio per convertire: usa delle immagini di qualità che rappresentano al meglio il tuo business, puoi trovarle su siti di stock come www.pexels.com

 

Concludere

 

Questione di punti di vista: stai chiudendo un affare o stai aprendo una relazione?

Se l’utente è interessato, ma non ha ancora acquistato, offri dei contenuti su misura.

esempio: Marco voleva comprare un prodotto sul tuo e-commerce, ma è esaurito; fagli compilare un form per informarlo sulla disponibilità e proponigli dei prodotti simili.

Consiglio per concludere: traccia il comportamento degli utenti per offrirgli delle soluzioni personalizzate; Andrea Saletti ci ha consigliato Scenario, un tool di monitoraggio perfetto per gli e-commerce!

 

 

Deliziare

 

L’utente ha acquistato, ma non finisce qui!

E’ molto più semplice vendere a chi già ti conosce rispetto a uno sconosciuto, giusto?

Allora invoglia i tuoi clienti con nuovi contenuti, offerte personalizzate, prodotti correlati… Non abbandonarli!

Valentina Tanzillo, nel suo intervento sul Visual Storytelling, ci ha spiegato che la community intorno a un brand è importante perché:

  • racconta l’esperienza diretta dei clienti
  • offre consigli e informazioni utili
  • rafforza la relazione tra le persone e il tuo brand

 

Il web tende ad essere un mezzo “freddo”, perché non abbiamo di fronte una persona ma uno schermo.

Consiglio per deliziare: “scalda” i contenuti con un linguaggio che rispecchi la personalità dell’azienda. Non basta scrivere “siamo giovani e dinamici”: dimostralo con un linguaggio semplice e informale.

E non usare termini in inglese quando non è necessario!

 

Gli strumenti

 

L’evento di Inbound Strategies ci ha colpito non solo per gli speaker che sono saliti sul palco, ma anche per gli sponsor come SEO Zoom e Flame Networks, che aiutano le aziende a:

  • migliorare il posizionamento sui motori di ricerca
  • migliorare la perfomance del sito
  • analizzare il comportamento dei competitor
  • costruire una strategia sempre più accurata

 

 

Questa è stata la nostra esperienza dello scorso weekend!

Chiudiamo l’articolo con questa foto, perché i nostri veri competitor non sono le altre web agency… Ma i cuggini!

 

 

Valentina Anastasi
author

Social Media Specialist e aspirante maratoneta. Nel tempo libero cede alle lusinghe di Netflix.